Notte

E scende la notte

su quelle lacrime trattenute.

Come una pietra nello stomaco,

un macigno sul diaframma

che soffoca il fiato.

Non respiri,

non mangi,

non dormi.

Attendi.

Laura

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *